Tutto quello che riguarda l’aspetto della persona ha rilevanza.

Un’armonia esteriore aiuta a ritrovare un equilibrio interiore e non solo estetico.

Cos’è la mastoplastica additiva?

La mastoplastica additiva è un intervento chirurgico volto ad aumentare il volume del seno. Si tratta di un’operazione fra le più richieste ed attuate, per cui le tecnologie, le metodologie e gli strumenti oggi permettono di ottenere risultati estremamente soddisfacenti.

Lo scopo è quindi migliorare esteticamente il seno in modo naturale per la vista e – oggi – anche gradevole per il tatto. Questo obiettivo si raggiunge chirurgicamente, creando prima uno spazio sottostante il muscolo pettorale o sotto la ghiandola mammaria, poi inserendo protesi di gel di silicone.

L’incisione viene effettuata in maniera localizzata o lungo il bordo inferiore dell’areola o nel solco infra-mammario. Medico e paziente optano per l’una o l’altra zona, non solo in base alla prassi chirurgica ma anche tenendo presente le esigenze della persona che subisce l’intervento. Comunque, quale che sia la scelta, i punti di sutura sono interni e riassorbili, in modo da non dover tornare in clinica per rimuovere le suture, ma semplicemente per controllarle e per valutare che il risultato finale sia ancora più elegante ed armonico.

La mastoplastica additiva si pratica nella maggior parte dei casi in anestesia totale, dura dai 40 minuti un’ora circa e richiede la degenza di almeno una notte in ospedale.

È possibile che, subito dopo l’intervento, la paziente possa sentire dolore, ma si tratta di un disagio che si protrae solo per alcuni giorni ed è superabile richiedendo la somministrazione di antidolorifici non specifici. Bisogna comunque tener conto che sarà difficile riprendere le proprie attività quotidiane prima di 8-10 giorni e di quelle sportive prima di 3 o 4 settimane circa.

Dove?

Sicuramente un intervento di mastoplastica additiva è oggi semplice e sicuro, ma va effettuato in una clinica con una sala operatoria certificata, dove sia garantito l’uso delle tecnologie più innovative, il personale specializzato ed un ambiente al tempo stesso accogliente ed asettico. Il personale del poliambulatorio – centro laser, oltre ai piccoli interventi in loco, opera nelle strutture ospedaliere e nelle sale operatorie più idonee alle diverse esigenze, anche di trasferimento. È inutile ricordare che tutto il personale rispetterà sempre e in ogni momento la vostra privacy facendovi sentire a casa, senza mai sottovalutare alcun aspetto medico-scientifico della pur breve degenza.

Quando operarsi, a quale età, in quale periodo dell’anno?

Se la paziente sente di avere seni troppo piccoli o che la mettono a disagio perché gli abiti della taglia corretta x lei restano vuoti sul seno, se le mammelle risultano anche visivamente molto diverse l’una dall’altra, se si è verificato riduzione di volume o tono, in seguito ad un forte dimagrimento, anche dopo una gravidanza o all’allattamento o all’invecchiamento, se è già stato fatto un intervento ma è risultato insoddisfacente, forse è arrivato il momento giusto per pensare ad un intervento di mastoplastica additiva.

Non esiste quindi un’età adatta per questo intervento, è molto richiesto e comune a tutte le età. Si consiglia di non effettuarlo prima che sia completato il processo di sviluppo psico-fisico. Comunque al di sotto dei 18/20 anni ogni situazione va valutata caso per caso. Da questa età in poi, la mastoplastica additiva è considerata di routine e visto che le protesi moderne sono, a tutti gli effetti, permanenti, non c’è effettiva necessità che vengano sostituite nel tempo anche se inserite in giovane età. Spesso è semplicemente la paziente che dopo 10 o 15 anni, visto che il seno mantiene la naturale anatomia, per via dell’allentamento dei tessuti, desidera farsi rimodellare il seno, adattandolo al fisico che è cambiato. L’intervento non altera la ghiandola mammaria è quindi possibile allattare dopo averlo subito.

Ogni periodo dell’anno può essere consigliato, ad esclusione dei mesi più caldi (luglio e agosto) poiché le temperature elevate possono far insorgere piccoli edemi e rendere scomode le prassi post-operatorie, come il dover indossare i reggiseni elastici necessari.

Quali risultati?

Un bel seno dai volumi proporzionati fa pensare a bellezza, giovinezza, salute e, grazie alle nostre tecniche, i risultati sono certamente di alto profilo. Attualmente si consiglia di aumentare il volume del seno di circa due misure per mantenerne l’aspetto più naturale possibile. Ma ogni possibile altra richiesta sarà valutata in sede di colloquio. Può succedere che per i primi mesi il gonfiore post-operatorio doni un aspetto innaturale dal punto di vista della forma o della consistenza. Ma una volta superato questo periodo, il seno risulterà veramente naturale. Anche le cicatrici miglioreranno con il tempo e in 6 mesi o un anno arriveranno a schiarire perfettamente.

Alla luce dei molti anni di ricerche e test, va inoltre ribadita l’assoluta certezza che il silicone sia innocuo per la salute e che garantisca la massima qualità del risultato estetico delle protesi mammarie.

Quali tempi: quanto dura l’intervento, quanto dure il dolore, quanto è lunga la degenza?

Le tecniche di mastoplastica additiva sono oggi estremamente avanzate e consentono di effettuare interventi in un tempo da considerarsi breve: dai 40 minuti all’ora. Ci sono casi in cui l’intervento può avvenire in regime di day hospital, ma non è da escludere completamente il ricovero durante la notte del post-operatorio.

Il dolore tipico di ogni intervento chirurgico è presente solo nelle prime 48 ore. In seguito, più che dolore vero e proprio, molte pazienti lamentano una sensazione di fastidio o disagio. Come già indicato, è possibile assumere comuni antidolorifici nei primi giorni, al bisogno. In genere nelle prime 24 ore saranno medicate le suture. Sarà possibile che la zona dell’intervento presenti lieve gonfiore ed ematoma per 10-15 giorni, con eventuale dolore al petto e possibili fitte in occasione di alcuni movimenti delle braccia. Va utilizzato un reggiseno contenitivo per 1 mese.