Il Restyling è una forma di rinnovamento finalizzato al mantenimento dell’identità: a volte occorre cambiare per essere sempre se stessi. Con più gioia, con più grazia.

 

Cos’è la Mastopessi?

Per rimodellare, sollevare, rassodare, un seno appesantito si può ricorrere alla Mastopessi, o, detto in termini più comuni, al lifting dei seni. Si tratta di un  intervento chirurgico che elimina la cute eccedente, creando le condizioni per risollevare il seno nella posizione originaria e restituirgli la naturale pienezza e plasticità.

Naturalmente è possibile, durante lo stessa, operazione effettuare anche altre interventi: inserire una protesi per aumentare il volume dei seni, o procedere a modifica di seni asimmetrici. In questo caso verrà effettuata una mastoplastica riduttiva del seno più abbondante. La necessità, ed il genere di correzione, saranno comunque stabilite dal chirurgo durante il colloquio di preparazione all’intervento. L’estensione delle cicatrici sarà, quindi, proporzionale alla scelta correttiva effettuata.

In caso di semplice Mastopessi, la paziente subirà un intervento di un’ora circa, ma se ad essa si abbinano procedure di mastoplastica additiva o riduttiva, o anche semplici correzioni, il tempo potrà protrarsi fino a 3 ore. La degenza in ospedale x la notte successiva all’intervento è indispensabile. Il drenaggio sarà rimosso prima della dimissione dalla clinica. Già dopo una settimana o 10 giorni si potranno riprendere le attività più leggere della vita quotidiana, mentre per pratiche più faticose o sport è consigliato aspettare dalle 6 alle 8 settimane. In ogni modo, anche nella vita quotidiana, durante i primi 2 o 3 mesi è indispensabile indossare un reggiseno morbido e contenitivo.

Dove?

La  Mastopessi, soprattutto se abbinata a interventi di correzione o mastoplastica, va effettuata in una sala operatoria certificata, dove sia garantito l’uso delle tecnologie più innovative, collaboratori con provata esperienza ed un ambiente al tempo stesso accogliente ed asettico. Il personale del poliambulatorio – centro laser, oltre ai piccoli interventi in loco, opera nelle strutture ospedaliere e nelle sale operatorie più idonee alle diverse esigenze, anche di trasferimento. È inutile ricordare che tutto il personale rispetterà sempre e in ogni momento la vostra privacy facendovi sentire a casa, senza mai sottovalutare alcun aspetto medico-scientifico della pur breve degenza.

Quando operarsi, a quale età, in quale periodo dell’anno?

L’abbassamento della mammella – tecnicamente Ptosi mammaria – avviene normalmente con il crescere dell’età. Seno, cadente, molle, rilassato all’eccesso, pelle non tonica, sono purtroppo però effetti che si possono manifestare anche fra le fasce più giovani, sia per uno svuotamento causato da un repentino dimagramento, sia per effetto di una gravidanza, o dell’allattamento.

L’intervento spesso scelto in età più avanzata, non è da escludere su ragazze più giovani. La Mastopessi in sé è un semplice intervento di lifting, che non altera la ghiandola mammaria. È quindi possibile allattare anche dopo averlo subito. Ma qualora si aggiungano altre correzioni, sarà il chirurgo in fase di colloquio a valutare con la paziente l’effettiva probabilità di poter allattare in seguito.

L’intervento è da considerarsi duraturo, ma gli effetti possono essere temporanei. I risultati potrebbero variare nel tempo a seconda dell’elasticità della pelle e della capacità individuale di aumentare il proprio peso costante. L’abbinamento all’inserimento di protesi di silicone, rende l’azione più efficace nel tempo.

Non c’è un periodo dell’anno specifico per questo genere di intervento, ma i mesi più caldi, come luglio e agosto risultano poco indicati perché possono insorgere piccoli edemi dovuti al calore e sopportare il reggiseno elastico necessario risulta meno confortevole.

Quali risultati?

Un bel seno alto e tonico fa pensare a giovinezza, salute ed eleganza. Anche per la Mastopessi i risultati sono certamente di alto profilo al poliambulatorio – centro laser. A seconda del grado di correzione scelto in fase di colloquio, le cicatrici saranno più lievi e presenti solo intorno all’areola nei casi più semplici. In quelli più invasivi, saranno presenti cicatrici anche nella parte inferiore dei seni.

Quali tempi: quanto dura l’intervento, quanto dura il dolore, quanto è lunga la degenza?

La Mastopessi, o il lifting del seno, è un’operazione della tempistica variabile a seconda che la si accompagni o meno ad altri interventi correttivi. L’intervento standard, della durata di un’ora, può protrarsi fino a 3, in base allle correzioni concordate durante il colloquio. Cambierà quindi anche il tipo di anestesia e potrebbe essere necessario inserire un drenaggio. Il pernottamento in clinica può essere sempre consigliato e indispensabile.

Il dolore tipico di ogni intervento chirurgico è presente solo nei primi due o tre giorni, ed è possibile controllarlo attraverso comuni antidolorifici. Poi è possibile avvertire fastidio e senso di tensione al petto. In genere nelle prime 24 ore saranno medicate le suture, che potranno essere rimosse in una o due settimane. Un reggiseno specifico per attività sportive va utilizzato per almeno 1 mese, fino anche a tre se indicato dal chirurgo.